Imparare a Suonare uno Strumento al Tempo del Web 2.0

Imparare a Suonare uno Strumento al Tempo del Web 2.0

Imparare a suonare uno strumento musicale può essere uno dei modi più soddisfacenti e divertenti di passare il tempo libero. Con la forza di volontà, voglia e molto allenamento è possibile imparare qualunque tipo di strumento e qualsiasi genere.

Grazie alle risorse del web 2.0, le possibilità di avvicinarsi e di imparare a suonare uno strumento sono aumentate esponenzialmente. La quantità di materiale didattico reperibile è sterminato: spartiti, lezioni, video tutorial, ecc.

Logo di Fazland - Imparare a Suonare uno Strumento al Tempo del Web 2.0

Noi di Fazland.com chiediamo una importante testimonianza a Francesco di Santo, che grazie alla sua grandissima passione per la musica ha creato – grazie agli strumenti del web 2.0 – l’innovativa “casa della musica virtuale” chiamata imparareilpianoforte.it, un blog che si occupa di e-learning che esplora a 360 gradi uno strumento fantastico, il pianoforte.

Quando e come è nata l’idea di utilizzare il web per insegnare a suonare il piano?

Francesco Di Santo: Prima di avvicinarmi al mondo del web, per diversi anni ho insegnato “offline” in vari contesti, per cui ciò che produco online è la diretta conseguenza dalle mie esperienze dal vivo. A un certo punto ho notato che internet offriva moltissime possibilità, non solo dal punto di vista della visibilità, ma proprio nel poter offrire dei contenuti di qualità in un modo diverso, più nuovo e creativo.

Credi che il web aiuti i ragazzi ad avvicinarsi a suonare uno strumento musicale, se si, quanto?

FDS: Come ho già detto prima, il mondo del web (soprattutto quello dei video tutorial) dà la possibilità di insegnare qualsiasi cosa in modo assolutamente accattivante con slide, elementi grafici, esempi pratici, effetti e molto altro. Questi strumenti contribuiscono notevolmente a stimolare la fantasia dell’utente, facendo risvegliare passioni e desideri rimasti magari latenti nell’animo per troppo tempo.

Per quanto riguarda la musica, internet non ha inventato nulla dal nulla, perché quasi tutto ciò che si trova oggi sul web esisteva già nella vita reale, ma ha certamente contribuito ad amplificare e a far conoscere certe nicchie di passioni che prima erano relegate ad un numero di persone decisamente minore.

In verità il pianoforte è storicamente lo strumento più suonato, quello che da sempre ha maggior “appeal” rispetto agli altri, per cui oggi, grazie ad internet, il pianoforte non è più relegato a una nicchia che lo suona e lo pratica, ma ad una vera e propria massa di persone. A pensarci bene, si potrebbe fare un Movimento del Pianoforte…! 😀

Credi sia possibile imparare a suonare uno strumento musicale da zero, solo attraverso internet?

FDS: Assolutamente si! Ma l’utente non deve credere di poter diventare il nuovo Bach seguendo esclusivamente piano tutorial. L’e-learning può sostituirsi totalmente all’insegnante “fisico” solo per raggiungere un livello base-medio, perché per andare oltre e affinare tecnica e musicalità (salvo nel caso in cui non si sia dotati di talento naturale) è necessario l’apporto di un maestro che sia in grado di correggere, integrare conoscenze e potenziare qualità nel proprio allievo, e questo lavoro deve essere fatto in modo assolutamente individuale e personalizzato, ossia “Live” in videoconferenza, oppure (meglio ancora) dal vivo.

Considerando la grande disponibilità di materiale didattico presente nel “mondo digitale” online, dagli spartiti ai video tutorial. Quanto è importante imparare a suonare uno strumento e migliorarsi nel “mondo reale”, ovvero a contatto con esperti, nelle scuole di musica e con maestri privati?

FDS: Questa domanda si ricollega alla risposta precedente. Tuttavia è bene precisare che, a mio modo di vedere, dipende sempre dalle scelte di vita e dalle aspirazioni che ognuno di noi ha, per cui se si vuole imparare per passione/hobby è un conto, ma se il sogno è quello di diventare concertista allora può essere utile confrontarsi con un nome importante che magari organizza dei master class specifici. Per non parlare poi di chi sogna di insegnare nella scuola pubblica: in tal caso l’aspirante docente deve iscriversi al conservatorio per ottenere la famosa “carta”.

Considerando la nostra esperienza, con il portale Fazland.com nell’ultimo anno abbiamo ricevuto molte richieste di preventivo per lezioni e corsi di strumenti a corda. Come pensi che venga visto il pianoforte dai giovani? Cosa si potrebbe fare per aumentare l’interesse collettivo nello strumento?

FDS: Il pianoforte si è avvicinato ai giovani nel momento in cui si è capito che non era uno strumento riservato ad una élite di persone fanatiche di musica colta! Eh si, perché col pianoforte puoi essere ora violino ora tromba, ora dolcezza ora rabbia… e ancora: puoi fare musica pop come colonne sonore, puoi dare armonia e melodia, puoi fare l’orchestra, puoi dare effetto, puoi essere protagonista in una hit parade: quanti successi radiofonici hanno come incipit un accompagnamento o una melodia pianistica? Tanti, troppi!

La “voglia di pianoforte” è trasversale, prende ogni aspetto dell’animo umano; è in grado di esprimere tutti i sentimenti dell’uomo: questo è il segreto del suo secolare successo.
Ah, come siamo distanti dallo strumento che si relegava agli angoli dei salotti letterari dell’800! È nato un nuovo modo di usufruire le cose e lo stiamo vivendo in quest’epoca.

Sulla seconda domanda posso rispondere che, per aumentare l’interesse collettivo dello strumento, non è possibile fare più di ciò che stiamo facendo noi di imparareilpianoforte.it! 😉

Chi parte da zero può trovare utile quest’articolo sulle mie lezioni di piano per principianti.

Grazie Francesco, la testimonianza di un esperto con una grande passione come la tua è importantissima. Noi di Fazland.com siamo d’accordo con te, l’e-learning del web 2.0 è uno strumento fantastico, ma può sostituirsi all’insegnante “fisico” solo per raggiungere un livello medio, quando per andare oltre è necessario un maestro che sia in grado di trasmetterti tutto il necessario per crescere.

Con il nostro portale web Fazland.com aiutiamo infatti tutti coloro che vogliono imparare o migliorarsi a suonare uno strumento, dando la possibilità di trovare maestri di musica come Francesco, confrontando gratuitamente fino a 5 preventivi. I servizi disponibili spaziano dalle lezioni di piano alle lezioni di violino.

Logo di Fazland - Imparare a Suonare uno Strumento al Tempo del Web 2.0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *